Tu sei qui

Giscel Sardegna - Resoconto

Seminario interregionale di formazione

"Il diritto a comprendere"
Comprensibilità e comprensione dei testi anche in discipline diverse dall’italiano
Aspetti cognitivi e strategie didattiche

Cagliari, 4 marzo 2011

Il 4 marzo 2011 si è svolto a Cagliari il Seminario Interregionale Il diritto a comprendere. Comprensibilità e comprensione dei testi anche in discipline diverse dall’italiano, organizzato dal Giscel Sardegna in collaborazione con il Giscel Campania e il Giscel Sicilia.

Il seminario, articolato sull’intera giornata, si è svolto nei locali dell’Istituto Tecnico Commerciale “Leonardo da Vinci”. Al mattino, dopo una breve relazione d’apertura della segretaria regionale del Giscel Sardegna, Luisa Milia,  si sono tenute le relazioni delle professoresse Annarosa Guerriero, Strategie per capire e rielaborare testi, Emanuela Piemontese, “Nobis prima sit virtus perspicuitas” L’importanza del capire e del farsi capire, che hanno fornito riferimenti teorici e stimoli comuni per i quattro laboratori successivi.

Dopo il dibattito sulle due relazioni ci si è divisi in quattro gruppi, sulla base del laboratorio scelto da ciascun partecipante all’atto dell’iscrizione, e il lavoro è proseguito fino alle 17.30 all’interno dei laboratori. I lavori si sono chiusi alle 18.00 dopo l’intervento conclusivo, in sessione plenaria, della professoressa Cristina Lavinio, dell’Università di Cagliari.

Le relazioni sono state seguite da 100 partecipanti circa, provenienti da tutte le province dell’isola. I laboratori  hanno avuto un numero leggermente inferiore di partecipanti - docenti di discipline diverse, provenienti da tutti gli ordini di scuola, compresa la scuola dell’infanzia.

Ad ogni corsista è stata consegnata una cartella con bibliografia e materiali relativi alla tematica della giornata e ai singoli laboratori.

I quattro laboratori, coordinati dai soci del Giscel Sardegna indicati sotto, hanno permesso ai partecipanti di riflettere, a partire dalla propria esperienza di lettura, sulle operazioni che il lettore compie sul testo, sulle caratteristiche dei testi considerati, sugli intrecci tra lettura e scrittura/riscrittura, su alcune strategie didattiche utili per gestire il lavoro di lettura in classe.

Con l’appoggio dell’USR Sardegna e dell’ANSAS di Cagliari il seminario è stato pubblicizzato in tutte le scuole.

Laboratorio 1. Il ruolo della lettura nell’esercizio della cittadinanza attiva
Il dossier, lettura/scrittura/riscrittura, la varietà linguistica e testuale come supporti della cittadinanza attiva
Coordinatrici: R. Figus, M.T. Lecca, L. Milia

Laboratorio 2. Il piacere di leggere fra comprensione, fedeltà al testo e libertà di interpretazione
Approcci contrastivi a testi letterari e testi funzionali
Coordinatrici: P. Depau, L. Ugas

Laboratorio 3. Leggere: che cosa fare per capire meglio?
Processi cognitivi e strategie. Mediazione, semplificazione e suggerimenti tra didattica dell'Italiano L1, italiano L2 e Lingue straniere
Coordinatori: M. Deiana, R. Depau, G. Pitzanti

Laboratorio 4. “Web e dintorni”: processi e strategie di comprensione nella lettura di testi digitali
Utilizzo dell’ipertesto come strumento per indagare il processo di comprensione del testo.
Coordinatrici: C. Atzeni, A. Orrù

Al termine dei lavori i partecipanti hanno espresso la propria valutazione sulla giornata attraverso il Questionario di gradimento.

Per il Giscel Sardegna
Luisa Milia

Iniziative di formazione

Novità normative da

notiziedellascuola.it

Avviso pubblico relativo all'attuazione del piano nazionale di innovazione ordinamentale per la sperimentazione di percorsi quadriennali di istruzione secondaria di secondo grado.

Regolamento recante norme attuative delle disposizioni in materia di anticipo finanziario a garanzia pensionistica (APE). (G.U. 17.10.2017, n. 243)

Aggiornamento dei prezzi di riferimento della carta in risme. (G.U. 18.10.2017, n. 244)